La nostra storia - Tenuta Aranuova

Tenuta Aranuova
Vai ai contenuti
LA NOSTRA STORIA
  
La Tenuta Aranuova ha una storia molto lunga, si pensi che esisteva già dal XV secolo un agglomerato di fabbricati denominati “Aranova”. Successivamente cambiato in “ Aralnuovo”.
 
Il nome è riconducibile al ritrovamento di un’ara sacrificale romana che secondo alcuni archeologi locali sarebbe stata scoperta nella zona della Tenuta. Nei vari anni successivi al cinquecento, per la precisione tra il 1617 e il 1638, le mura della vicina città di Vercelli sostennero gli assedi francesi fino al 1704 fino a quando il Duca di Vendome le distrusse, come anche tutto il territorio circostante compresa l’Aranuova che venne saccheggiata e in parte demolita.
 
La cascina venne poi successivamente ricostruita dai proprietari dell’epoca, i Signori Tosetti, che oltre al restauro di tutto il fabbricato decadente realizzarono anche la grande stalla ancora oggi perfettamente conservata. Dopo quasi due secoli i Tosetti cedettero l’intera azienda agricola alla famiglia Fortina Luigi,  ex Direttore della Cassa di Risparmio di Vercelli, che nel 1912 fece anche costruire la piccola chiesetta all’interno dell’abitazione padronale al fine di poter far ascoltare la messa domenicale ai propri lavoratori delle risaie.
 
Successivamente, negli anni 20, la cascina venne rivenduta alla famiglia Pezzana che ne fu proprietaria solo per pochi anni, ossia fino agli anni 50 ai quali subentrò la famiglia Balzaretti che con Giuseppe, la moglie Caterina e la figlia Piergianna la condussero fino alla fine degli anni 90 quando poi dopo alcuni anni d’affittanza a terzi subentro il nipote di Giuseppe, Mirko che la conduce tutt’ora.
Web Designer - Arch. Francesca Ulla Brusa
Torna ai contenuti